Passa ai contenuti principali

Post

I miei cantanti preferiti di Camilla

I miei cantanti preferiti sono gli Abba e i Gazosa.
Gli Abba li ho ascoltati per la prima volta grazie a mia zia Manuela. Le loro canzoni che mi piacciono di più sono Mamma mia, Dancing Queen e Fernando.
I Gazosa invece li ascoltavo con mia mamma. Di loro mi piacciono Www mi piaci tu, Stai con me (forever) e Ogni giorno di più.
Tra i due mi piacciono di più gli Abba però.
Di solito ascolto i cd che la nonna mi mette nello stereo in sala. Mi piace anche ballare un po’ quando sento la musica.




Post recenti

La ricetta Giorgio: Rotolo al pistacchio

1)METTERE IN UNA CIOTOLA I TUORLI E GLI ALBUMI IN UN'ALTRA CIOTOLA 2) MONTIAMO A NEVE GLI ALBUMI 3) AGGIUNGERE LO ZUCCHERO 4) E POI UN TUORLO ALLA VOLTA 5) AGGIUGIAMO L'AMIDO DI MAIS SETACCIATO 6) AGGIUNGIAMO L'OLIO DI SEMI DI GIRASOLE 7) POI LA FIALETTA DI AROMA AL RUM 8) E QUALCHE GOCCIA DI COLORANTE BLU 9) VERSARE L'IMPASTO IN UNA TEGLIA DI CARTA DA FORNO 10) CUOCERE A 175 GRADI PER 15 MINUTI 11) TOGLIERE LA CARTA DA FORNO QUANDO E' FREDDA 12) SPALMIAMO LA CREMA AL PISTACCHIO 13)METTIAMO 1 STRATO DI PANNA MONTATA 14) POI LA POVERINA DI PISTACCHIO 15) AVVOLGERE IL ROTOLO AL PISTACCHIO 16) METTIAMLO IN FRIGORIFERO 17)DECORARE CON LA PANNA MONTATA E PISTACCHIO

E' DELIZIOSA!
https://www.youtube.com/watch?v=RVLl4gq2b0o

Mi piace farmi bella

Oggi vado da Laura a fare la ceretta alle gambe e alle braccia. Mi piace andare da lei, perché mi fa anche un massaggio con la crema alle gambe e alle braccia. Ci andrò dopo Il Millepiedi insieme alla mamma. Per fortuna non mi fa male fare la ceretta. Laura è carina e gentile, ha i capelli marroni ed è alta. Alla fine mi mette anche lo smalto rosso, blu o di altri colori. Mi piace farmi bella, infatti vado spesso anche dalla parrucchiera. La mia parrucchiera si chiama Michela. Quando vado da lei mi fa il colore e le mèche, poi mi lava bene i capelli con lo shampoo. Sono contenta di andare da lei perché mi mette a posto i capelli.

Camilla

Quanto conta l’amicizia

Amicizia è una parola importante. Però la parola amicizia mi ha anche fatto soffrire tanto. All’inizio, quando mi affezionavo a una persona tiravo fuori una parte di me, donandomi quasi totalmente all’altra persona. Purtroppo ho conosciuto delle persone a cui mi sono affezionato molto, che hanno giocato con i miei sentimenti. E in un’atra occasione sono stato io a calpestare l’amicizia con Andrea. Ho rischiato di perdere un amico vero. Però dopo un lungo periodo di silenzio ora siamo ancora amici. Mi sono reso conto che a volte si sbaglia a donare parte di sè alle persone troppo velocemente, perché qualcuno poi diventa un fantasma senza dare spiegazioni. Io penso ancora a quella persona che è scomparsa e fa male perché non ho avuto le risposte che cercavo. Gli unici 2 consigli che vi posso dare sono 1 quando conoscete una persona cercate di non donarvi subito troppo. 2 circondatevi di persone che vi possono aiutare a superare le situazioni difficili. Io ho superato tutto grazie all’educator…

La vacanza in Sardegna di Camilla

Quest'estate sono stata in Sardegna, con mia mamma, una bambina che si chiama Daniela e i suoi genitori.
La mattina facevamo colazione all'aperto, poi andavamo in spiaggia ma l'acqua era troppo fredda, per cui non facevo il bagno. Mia mamma invece lo faceva il bagno, io proprio non me la sentivo. In spiaggia io stavo all'ombra a sentire la musica.
Per pranzo tornavamo a casa, dove mangiavamo quello che cucinava Emilia, che è la mamma di Daniela. Dopo pranzo ascoltavo altra musica e poi facevo la doccia.
A cena stavamo all'aperto e mangiavamo quello che cucinava Emilia. Per esempio il riso, la pasta e altre cose buone.
Dopo cena stavamo in giardino a prendere il fresco e chiacchierare.
Il ricordo più bello di questa vacanza è stato salire sulla nave. Il viaggio è durato tanto, infatti ho dormito sulla nave. Faceva davvero molto freddo!
Mi ricordo anche un episodio divertente, in cui Daniela per farmi un dispetto mi ha messo un dito nell'occhio. Io non mi sono ar…

La ricetta di Giorgio: torta al caffè

il pan di spagna 1) rompiamo le uova 2) frulliamo le uova 3) mettiamo lo zucchero 4) poi la farina 5) e il lievito vanigliato 6) ungiamo e infariniamo una teglia 7) versiamo dentro l’impasto 8) mettiamolo dentro il forno a 180g per 40 minuti la crema al caffè 1) versiamo il latte nel pentolino sul fuoco 2) in una ciotola rompiamo le uova e mescoliamo con la frusta 3) poi mettiamo lo zucchero 4) e l’amido di mais 5) mettiamo il caffè solubile dentro il latte 6) aggiungiamo il latte alle uova 7) mettiamo sul fuoco e facciamo addensare 8) mettiamo la pellicola e lasciamo addensare
torta al caffè 1) stampiamo la scritta “auguri” dal computer e tagliamola con le forbici 2) tagliamo la torta in tre strati 3) montiamo la panna 4) mescoliamo la panna con la crema al caffè 5) prepariamo la bagna con caffè e acqua 6) bagniamo ogni strato della torta con la bagna, poi mettiamo la crema e le scaglie di cioccolato 7) compriamo tutta la torta con la crema 8) decoriamo con il resto della crema e facciamo la scritta con il c…

UN WEEK END A BORGHETTO SANTO SPIRITO

Un week end a borghetto santo spirito

Venerdi’ 21 settembre io e i miei genitori siamo partiti perBorghetto Santo Spiritodopo una breve sosta in autogrill siamo arrivati a destinazione. ABorghetto ci aspettavano Teresina, Vanessa , Cilio e Annamaria dopo esserci abbracciati e baciati siamo andati nelle varie stanze io per la primissima volta avevo una stanza con due letti tutta per me. Dopo aver messo in ordine i vestiti siamo andati a pranzo dove ho conosciuto gli altri ragazzi dell’Unitalsi , io eroal tavolo con Annamaria , Vanessae un’ altra coppia di signori. Il cibo era ottimo per tutti i tre giorni ma alla sera c’era sempre o la minestra o il passato, io ho preferito prendere solo il secondo perché il cibo in brodo non mi piace , dopo pranzo siamo tornati nelle stanze e poi verso le 15:00 siamo scesi in spiaggia dove ho conosciuto una ragazza brava e scherzoza di nome Elena con igenitori. Io, mia mamma e la mamma di Elena abbiamo anche fatto il bagno l’acqua non era fredda pur e…