Passa ai contenuti principali

Il weekend sportivo di Jacopo

La partita di baskin

Sabato 19 novembre al pomeriggio, alle ore 16:00 ci siamo trovati al Millepiedi perché dovevamo andare a giocare a baskin a Cusano Milanino in provincia di Milano. Io ero sul pulmino con Mattia, Andrea, Andrea, Antonio, Mario e Giulia   e abbiamo chiacchierato tantissimo. Dopo circa un’ora siamo arrivati a destinazione dove si è svolta la prima partita di campionato di Baskin. Dopo un piccolo riscaldamento abbiamo incominciato la partita, all’inizio è andata bene ed eravamo in vantaggio ma alla fine abbiamo perso di pochi punti forse perché mancavano i nostri giocatori migliori Roberto, Elia e Matteo. Ma non eravamo delusi per niente di questa partita ormai siamo abituati a perderle tutte. Dopo la parità c’è stata l’amichevole cha ha reso partecipe anche Giulia, Mario, Stefano e Selena, ma Selena si sono dimenticati di chiamarla in campo “non fa niente ha detto lei tanto la prossima partita la giocherò”. Dopo l’amichevole abbiamo fatto le foto di squadra e poi siamo andati a cambiarci. Dopo esserci cambiati siamo andati sugli spalti a mangiare qualcosa, io ho mangiato una mega focaccia con la mortadella, il mio amico Stefano invece ha mangiato i pizzoccheri. Dopo aver mangiato siamo tornati a casa dove siamo arrivati verso le 21:00
Le mie opinioni su questa partita.

Secondo me è stata una partita difficile mancavano molti giocatori il canestro più bello e stato fatto da Andrea B.


La partita di calcio femminile

Domenica 20 novembre  alle ore 14:00 io e mio papà Gianfranco siamo andati a Porto Ceresio a vedere la partita di  calcio femminile  che ha giocato il Ceresum Bisustum contro l’Alto Verbano. Noi siamo stati invitati da Luciano un mio grande amico che non vedevo da 6 anni. Dopo esserci abbracciati da veri amici lui mi ha dato un sacco di gadget sul calcio, persino una penna che suona l’Inno di Mameli. Quando è iniziata la partita Luciano si è messo vicino a me a vederla e ci siamo molto divertiti vedendo queste ragazze giocare a calcio.  Lui mi ha raccontato di tutti gli sport che fanno i suoi nipotini mentre io gli raccontavo della squadra del Baskin. Luciano era molto interessato nel sentirmi raccontare queste cose e mi ha detto “ricordati di invitarmi quando giochi vicino a casa mia” mi ha anche dato qualche consiglio su come migliorare in campo. Dopo il primo tempo io, papà, Luciano e un suo conoscente siamo andati al bar a bere, io ho preso una bottiglietta di The alla pesca mentre loro il caffè, mentre eravamo al bar Luciano diceva “questo ragazzo qui stava sempre vicino a mia moglie” “io andavo in palestra mezz’ora mentre lui dopo cinque minuti andava via” “sei proprio uno scansafatiche”. Io quasi subito dopo l’inizio del secondo tempo sono andato via perché avevo freddo. Alla fine ha vinto il Ceresum Bisustum.
Le mie opinioni su questa partita
Secondo me questa partita è stata veramente bella, io non sono un vero tifoso e non la guardo mai in televisione, le ragazze mi sembravano bravissime a giocare a calcio.

Commenti

Post popolari in questo blog

Buon Anniversario Mamma e Papà

Carissimi mamma papà, auguri di buon anniversario. Io sono felice di festeggiare con voi l’anniversario di matrimonio. Vi voglio un sacco di bene. Mamma e papà vi ringrazio di stare affianco a voi. Mamma sei simpatica e sei bravissima a cucinare cose buone. Papà sei simpatico e bravissimo e sei bravissimo a fare le parole crociate. Papà è bellissimo guardare la partita in televisione insieme.
Tanti auguri di buon anniversario da Roby Per mamma e papà Vi voglio tanto bene




LE PAROLE STRANIERE DA ITALIANIZZARE

Oggi giorno nella nostra lingua usiamo un sacco di forestierismi provenienti maggiormente dall’inglese e dal francese. Ce ne sono alcuni che non italianizziamo mai come:

·backgammon = tavola reale ·baseball = pallabase ·biberon = poppatoio ·bob = guidoslitta ·bulldozer = apripista ·bunker = casamatta ·camion = autocarro ·chef = capocuoco ·computer = elaboratore ·container = contenitore ·cowboy = vaccaro ·decoder = decodificatore ·encoder = codificatore ·frac = marsina ·garage = autorimessa ·gilet = panciotto ·guardrail = guardavia ·halibut = ippoglosso ·hamburger = svizzera

LA MIA AMICA ENZA

mia amica Enza Io ho tantissime amiche ma in particolare vi vorrei descrivere Enza . È una brava donna sempre sorridente , è molto abbronzata , la conosco da settembre ma c’è voluto qualche mese per essere suo amico. All’ inizio la chiamavo sempre Signora Enza ma lei mi ha detto di chiamarla solo Enza.  La frequento quasi tutte le mattine e ci sentiamo anche su messanger e whatsapp. Io ho incominciato a frequentarla perché viene in piscina all’ “Oasi” dove vado io. Enza è sposata con il mio amico Antonio e ha due figlie e tre nipoti maschi e una femmina , la femmina ha 7 mesi mentre i maschi sono più grandi. Con Enza qualche volte usciamo anche a mangiare con le nostre amiche Franci, Olga, Gina, Lory e Alberta .Quando facciamo queste cenette partecipano anche i loro mariti Antonio, Luciano e Gianfranco e ci divertiamo proprio tanto. Settimana scorsa mi ha regalato il vino che ha fatto Antonio che io non ho ancora provato, quando vado al mare gli scriverò una bella cartolina. Enza no…