Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Maggio, 2017

Il battesimo della mia cuginetta a Napoli

Venerdì 12 maggio, la mattina siamo partiti io e mia sorella alle ore 8-15, ci ha accompagnati a Malpensa il fidanzato di mia sorella. Abbiamo preso l’autostrada per Malpensa ma siamo arrivati in ritardo e abbiamo perso l’aero perché la navetta era già passata e quindi abbiamo dovuto prendere il treno per raggiungere Malpensa. Noi abbiamo corso ma l’aereo era già partito, per fortuna abbiamo preso un altro volo e siamo partiti alle ore 15-45.
Siamo atterrati alle ore 17.00 e poi siamo arrivati a Napoli e abbiamo cenato. Dopo cena siamo andati a letto dai nonni, la mattina mi sono svegliato per comprare il latte e poi ho fatto la colazione, mi sono lavato i denti e anche la faccia. Dopo abbiamo pranzato e dopo pranzo siamo andati al battesimo della mia cuginetta che si chiama Nadia  nella chiesa di Acerra e dopo siamo andati a fare il rinfresco e abbiamo mangiato la pasta coi funghi, il prosciutto   con il formaggio e la torta. Poi siamo tornati a casa dei miei nonni e sono andat…

La comunione della mia amica Chiara

Ieri domenica 21 maggio ’17 mi sono svegliato alla solita ora alle 7:20 perché alle 8:45 dovevo essere in chiesa per provare con i miei amici del “Coretto” i canti per la prima comunione. Dopo aver fatto parecchie prove accompagnati dalle chitarre di Camilla e Simone e dal flauto di Caterina prima e durante la messa c’era un chiacchierio di gente. La messa è incominciata alle 10:00 in punto perché il nostro don Adriano è un tipo molto puntuale noi non vedevamo niente perché eravamo dietro ma io quando era il momento della comunione mi sono messo vicino a Luciano per vedere meglio i bambini. Abbiamo cantato benissimo e i bambini sono stati tutti contenti. Dopo la cerimonia siamo scesi tutti in oratorio per ballare insieme ma io ho preferito fermarmi sotto la tettoia a chiacchierare di calcio con Mario, Silvana, Greta, Margherita, Fabio e Luigino.  I miei dopo sono andati a casa a riposarsi un’ oretta mentre io sono rimasto lì con Mercedes e Graziella perché poi dovevamo raggiungere i …

ADUNATA ALPINA DA SBALLO

Sabato 13 maggio   mi sono svegliato alle ore 5:20 perché alle ore 6:30 dovevamo essere in piazzale Roma per partire per la adunata alpina a Treviso. Eravamo proprio un bellissimo gruppetto io mi trovavo vicino a mia mamma davanti a me mio papà e dietro Edoardo e Teresa due bravissime persone simpatiche e divertenti che sono nativi della Valtellina. Sul pullman si sentiva solo Il  nostro chiacchierare mentre gli altri miei amici che erano dietro non facevano tanto casino. Dopo qualche ora ci siamo fermati all’ autogrill dove le mogli degli alpini hanno offerto a tutti un panino,  io l’ho preso con la pancetta mentre altri con la bologna. Il mio grande amico Roberto (Roby) per scherzare con il  cappellino chiedeva a tutti l’elemosina alla fine ha raccolto un bel po’ di soldi  quando abbiamo finito di mangiare siamo ripartiti per Padova dove la nostra amica professoressa Coppi che insegnava Matematica nella mia scuola media ci ha detto che lei ha studiato in università proprio a Padova…

Il mio compleanno

Ieri   era domenica 21 Maggio era il mio compleanno ho fatto 30 anni!! La festa è  iniziata alle  15,  c’erano i miei zii, il mio ragazzo,   Michela, Milvia   e Aberto, Rosario, mia Mamma e il compagno dia mamma.  Abbiamo fatto le foto,  ho mangiato tante  cose  buone:   tiramisù ,   torta,   biscotti,  patatine,  popcorn e   dolcetti  rotondi.  Ho  ricevuto  tanti  regali: i soldi  ,   la  crema,  il  deodorante,  i  profumi,   la  pianta,  le  rose,  i  braccialetti e  un’agenda. Mi sono divertita tantissimo,   ero contentissima   e anche felice.  Poi  ho  accompagnato  Daniel  alla fermata   e  poi sono andata  a  messa  verso  le  18  e  ho  finito  alle  19  e qualcosa.  Quando sono tornata a  casa  ho  mangiato  con mia  Mamma e il suo compagno.  Poi  ho  visto  la  partita  in  camera mia   Tranquilla e alla fine  sono andata  a  letto perché  ero  stanchissima. Il giorno prima, che era   Sabato,  sono  andata  a  ballare,  mi  ha  fatto  la  sorpresa  mia mamma. C’erano mia zia  …

Cosa guardare in tv, i consigli di Gabriele: Amici

Il programma si sta avvicinando alla fase finale, i percorsi sono arrivati quasi alla fine, ma vincere Amici è soltanto un punto di partenza per la carriera discografica di questi giovani artisti. per arrivare a fare dischi e concerti in tutta Italia serve della fortuna, un buon pubblico abituale e dai dei produttori discografici che li aiutano. Sabato scorso c’è stato uno speciale a Verissimo con i protagonisti di Amici: Squadra blu composta da Riccardo Marcuzzo, Federica Carta e Andreas ; squadra bianca Mike Berd e Sebastian. I loro brani sono stati pubblicati su i iTunes.

La festa della mamma

Ieri era domenica 14 maggio ed era la festa della Mamma. Quando si è alzata la mia mamma, ieri   mattina, gli ho fatto gli auguri, era contentissima, mi ha dato un bacio forte.  Mi ha fatto una cosa buona per la festa della Mamma cioè il riso con gli asparagi. Era buonissimo e gustoso ne ho mangiati due piatti, mi piacerebbe mangiarlo ancora perché mi è piaciuto tantissimo.
Dopo cena è venuto il compagno di mia Mamma e ho visto la partita Juve e Roma sul divano Tranquilla, e poi sono andata al letto all’ 1, era tardi.  Stanotte avevo sonno, tantissimo, però mi sono svegliata per andare in bagno.  Stamattina mi sono alzata alle 7, ho fatto i misteri, ho steso, ho fatto il letto   e poi ho ascoltato la   musica   fino alle 10 .30. Per pranzo ho mangiato i panini e poi sono uscita alle 11. 20 per prendere il pullman per andare a Varese. Arrivata a Varese ho preso l’H e sono arrivata al Millepiedi alle 13 e qualcosa. Ho scritto una lettera ad un mio amico intanto che aspettavo che i mie…

Le vacanze di Paolo

Giovedì 6 aprile sono partito dal Millepiedi per andare a Sanremo con i miei genitori. C’era bel tempo ma non ho fatto il bagno perché c’era vento. Era una bella giornata di sole e ho giocato a palla con i miei amici Alessio, che è di Milano, e Luca che è  di Torino. Ho conosciuto dei nuovi amici Fabio e Roberta che abitano a Sanremo e ho rivisto i nostri amici di Milano che si chiamano Claudio e Raffaella e i nostri amici di Torino che si chiamano Gianluca e Laura, che tengono la squadra del Torino.  Con loro mi piace chiacchierare e cantare le canzoni, con loro mi diverto tanto e non mi lamento mai. D’estate mi piace nuotare con loro, ma mi dicono che mi  mettono le telecamere di sorveglianza per vedere dove sono perché faccio il birichino. Il mio papà mi vuole anche guardare anche col cannocchiale e anche la mia mamma vuole sapere dove sono.
Dalla fine di giugno ad agosto tutti gli anni vado a Sanremo e faccio sempre colazione al Lido Foce, con  brioches con la nutella e latte mac…

I miei quattro nipoti

Io ho quattro nipoti. Il primo si chiama Carlo, perché 5 anni fa a mio genero è morto il padre quindi ha voluto dargli lo stesso nome. Proprio settimana scorsa è stata fatta la messa per l’anniversario della sua morte.  Poi ci sono Riccardo, che si chiama come San Riccardo Pampuri, Carolina detta anche la pestifera e Giorgino. Il mio nipote più grande, cioè Carlo, fa’ la scuola elementare Manfredini, Carolina e Riccardo vanno all’asilo, mentre Giorgino è ancora troppo piccolo per andarci. Carlo e Riccardo fanno calcio alla Kolbe con loro cugino mentre Carolina fa ginnastica artistica. Io li vedo tutti i lunedì, perché vado a casa loro a trovarli. Carletto prima fa’ i compiti e poi con Riccardo ed Edo andiamo fuori in giardino a giocare a calcio. Nel frattempo Carolina è a fare ginnastica, quando mia sorella Elena torna a casa, lascia Carolina e porta a calcio gli altri tre.
Tutti i giovedì mia sorella con i nipoti fanno piscina alla Robur.
Andrea

Il Papa della storia

4/05/2017  Per me papa Wojtyła è stato il papa della storia. Ha incominciato la sua vita lavorando in miniera quando c’era la guerra, ai tempi di Mussolini e quando c’erano i tedeschi.  Poi ha voluto fare l’attore, ma non ci è riuscito, è durato poco. Poi e entrato in seminario a studiare per diventare prete e ce l’ha fatta.  Poi è stato chiamato dal sacerdote e gli hanno affidato una parrocchia. Poi l’hanno chiamato in Vaticano a San Pietro, per diventare Papa subito dopo la morte del Papa che è durato solo 33 giorni.  Nel 1978 dopo 2 scrutini è venuta la fumata bianca e si sono spalancate le porte del balcone di piazza San Pietro. A quel punto ha parlato al popolo di Roma e non solo. Poi dopo l’elezione ha fatto un sacco di viaggi è andato in Egitto, a Milano e qui a Varese nel 1984 al Sacro Monte. Poi a Fatima in portogallo e a Roma ha fatto un sacco di discorsi sulla gioventù. Una volta gli hanno anche sparato ma per fortuna è guarito all’ ospedale Policlinico Gemelli di Roma. La p…