Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Maggio, 2018

LE BANDIERE, I CARTELLI E I LOGHI

La mia passione, oltre a quello delle parole straniere da tradurre in italiano, sono le bandiere, i cartelli e i loghi poiché sono molto belli, colorati e creativi. Dedico molto tempo ad approfondire la conoscenza di questi simboli, mi piace ricercarli in internet specialmente quelli di una volta per guardare com'erano fatti. A casa mia colleziono anche libri dedicati a questi simboli.

La mia prima passione sono le bandiere che sono dei drappi di uno o di più colori variamente disposti, attaccati lungo uno dei lati a un’asta o all’albero della nave su cui vengono innalzati: simboli di una nazione, di un’associazione, di un partito, o insegne di corpi e unità militari. La scienza che studia le bandiere si chiama “vessillologia”, parola coniata da Whitney Smith nel 1959 che è il fondatore americano della FIAV (Federazione Internazionale Associazioni Vessillologiche), cioè la federazione internazionale dedicata alla vessillologia. Per esempio la bandiera dell’Italia è rettangolare col…

RICORDO DELLA VACANZA A SALINELLO DI JACOPO

Siamo partiti il 30 luglio e siamo tornati il 27 agostola nostra meta estiva era Tortoreto Lido in un bellissimo Campeggio che si chiama “Salinello. Il viaggio è stato molto lungo ma non mi sono annoiato verso Bologna ci siamo fermati in un autogril a mangiare i panini che abbiamo comprato, dopo qualche breve sosta siamo arrivati al campeggiodove ci hanno dato la nostra casetta. Dopo eserci preparati siamo scesi in spiaggiadove ci aspetavano gli animatori Facchi,Concita, Daniele ,Spuddy , Nicola , Costantinoecc, dopo esserci presentati ai new entry ci hannospiegato che attività facevano : Bocce, Beach Voley , Tennis , Arco, Acqua gym e tantissime altre. Tutte le mattine andavo a camminare con la Mamma e tante volte con Ezio e Ornella due miei amici di Malnate che hanno la casa a Tortoreto Lido una mattina sono venuti loro e una altramattina siamo andati noi e ci hanno presentato la figlia che non avevamo mai vista, dopo la camminate incominciavano le attività è ogni giorno delle attiv…

LE PAROLE STRANIERE DA ITALIANIZZARE (PARTE 2)

Passano sempre di più gli anni e la gente italiana a volte traduce altre volte no poiché alcune sono ormai radicate nell’uso altri invece no. Antonio Zoppetti da quando ha pubblicato il suo libro “Diciamolo in italiano – Gli abusi dell’inglese nel lessico dell’Italia e incolla” nel 2017 si occupa su come mai gli anglicismi stanno definitivamente soppiantando le parole italiane: infatti diceva che alcune parole inglesi come “hamburger” ha definitivamente sostituito “svizzera” e “medaglione” e “computer” ha definitivamente sostituito “elaboratore”, “calcolatore” e “ordinatore” (un tempo usato nell'italiano svizzero) mentre “mouse” non si è mai italianizzato in “topo” come quando i francesi dicono “souris” e gli spagnoli “ratón” però il dizionario di italiano Sabatini-Coletti del 1997 registra “topo” nell’accezione informatica anche se lui stesso afferma che quella traduzione italiana risulta troppo scherzosa perché molti italiani pensano di più all’animale e non tanto ad un puntator…