Passa ai contenuti principali

A Morosolo


L’ultimo fine settimana sono stata a Morosolo. Sabato mattina ho fatto la colazione e mi sono vestita. Ho aiutato la Paola a fare le pulizie: abbiamo fatto il letto, pulito il bagno di sopra e fatto la lavatrice. A pranzo abbiamo mangiato la carne con i pomodori e le carote. Al pomeriggio siamo anditi a cardano al campo nella palestra e abbiamo recitato nello spettacolo. Prima di recitare ci siamo truccati la faccia, ci siamo messi i vestiti.  Lo spettacolo era la storia de “la bella e la bestia” e io ero chicò. Dopo lo spettacolo ho mangiato le patatine e la torta. Dopo siamo tornati con il pulmino a Morosolo.  Una volta li ho fatto il bagno.  Per cena abbiamo mangiato la pizza di cui c’erano due gusti: con il prosciutto e con il tonno.  Dopo cena abbiamo scelto un film e lo abbiamo visto. Alla fine del film ci siamo cambiati e messi il pigiama per andare a letto.  Domenica mattina c’erano Jacopo e Letizia come educatori e con loro abbiamo fatto colazione, abbiamo pulito e riordinato l’armadio. Finito i pulire siamo usciti in giardino abbiamo raccolto i fiori e li abbiamo incollati sui fogli.  A pranzo abbiamo mangiato il risotto con le pere e il taleggio. Nel pomeriggio siamo usciti a fare un giro. Per cena abbiamo mangiato minestra.




Camilla

Commenti

Post popolari in questo blog

LE PAROLE STRANIERE DA ITALIANIZZARE (PARTE 1)

Oggi giorno nella nostra lingua usiamo un sacco di forestierismi provenienti maggiormente dall’inglese e dal francese. Ce ne sono alcuni che non italianizziamo mai come:
- backgammon = tavola reale - baseball = pallabase
- bob = guidoslitta - computer = elaboratore - guardrail = guardavia - hamburger = svizzera - motel = autostello - mouse = topo - revolver = rivoltella
- spinnaker = fiocco pallone


Tutti questi italianismi sono decisamente ormai in disuso e tutto questo ha portato alla definitiva contaminazione della lingua italiana. In Italia però c’è l’Accademia della Crusca di Firenze (sito web: www.accademiadellacrusca.it) che ha lo scopo di salvaguardare la lingua italiana e dal 2015 ha fondato il gruppo Incipit che ha lo scopo di monitorare i forestierismi incipienti nella fase in cui prendono piede nella nostra lingua come “jobs act”, “spending review”, “voluntary disclosure”, “stepchild adoption”, “bail-in”, “bail-out”, “smart working”, “flat tax”, “question time” oppure “hotspot” e i lor…

LE PAROLE STRANIERE DA ITALIANIZZARE (PARTE 2)

Passano sempre di più gli anni e la gente italiana a volte traduce altre volte no poiché alcune sono ormai radicate nell’uso altri invece no. Antonio Zoppetti da quando ha pubblicato il suo libro “Diciamolo in italiano – Gli abusi dell’inglese nel lessico dell’Italia e incolla” nel 2017 si occupa su come mai gli anglicismi stanno definitivamente soppiantando le parole italiane: infatti diceva che alcune parole inglesi come “hamburger” ha definitivamente sostituito “svizzera” e “medaglione” e “computer” ha definitivamente sostituito “elaboratore”, “calcolatore” e “ordinatore” (un tempo usato nell'italiano svizzero) mentre “mouse” non si è mai italianizzato in “topo” come quando i francesi dicono “souris” e gli spagnoli “ratón” però il dizionario di italiano Sabatini-Coletti del 1997 registra “topo” nell’accezione informatica anche se lui stesso afferma che quella traduzione italiana risulta troppo scherzosa perché molti italiani pensano di più all’animale e non tanto ad un puntator…

Buon Anniversario Mamma e Papà

Carissimi mamma papà, auguri di buon anniversario. Io sono felice di festeggiare con voi l’anniversario di matrimonio. Vi voglio un sacco di bene. Mamma e papà vi ringrazio di stare affianco a voi. Mamma sei simpatica e sei bravissima a cucinare cose buone. Papà sei simpatico e bravissimo e sei bravissimo a fare le parole crociate. Papà è bellissimo guardare la partita in televisione insieme.
Tanti auguri di buon anniversario da Roby Per mamma e papà Vi voglio tanto bene