Passa ai contenuti principali

La comunione della mia amica Chiara



Ieri domenica 21 maggio ’17 mi sono svegliato alla solita ora alle 7:20 perché alle 8:45 dovevo essere in chiesa per provare con i miei amici del “Coretto” i canti per la prima comunione. Dopo aver fatto parecchie prove accompagnati dalle chitarre di Camilla e Simone e dal flauto di Caterina prima e durante la messa c’era un chiacchierio di gente. La messa è incominciata alle 10:00 in punto perché il nostro don Adriano è un tipo molto puntuale noi non vedevamo niente perché eravamo dietro ma io quando era il momento della comunione mi sono messo vicino a Luciano per vedere meglio i bambini. Abbiamo cantato benissimo e i bambini sono stati tutti contenti. Dopo la cerimonia siamo scesi tutti in oratorio per ballare insieme ma io ho preferito fermarmi sotto la tettoia a chiacchierare di calcio con Mario, Silvana, Greta, Margherita, Fabio e Luigino.  I miei dopo sono andati a casa a riposarsi un’ oretta mentre io sono rimasto lì con Mercedes e Graziella perché poi dovevamo raggiungere i miei e gli altri amici a Pogliana. A Pogliana eravamo invitati alla comunione dalla mia grandissima amica interista Chiara.  Il menù era ottimo c’erano  come antipasto delle brioches salate , il salame, l’insalata russa che io non ho mangiato  e dei Wuster in Gabbia; come primo piatto c’erano Delle lasagne agli asparagi e delle crespelle al Prosciutto; come secondo il vitello tonnato con le patate io l’ho mangiato senza salsa e poi per dolce  la sorella di Chiara che si chiama Marika ha fatto una buonissima chease- cake alle fragole . Io ero  seduto vicino a Graziella “Madre Badessa”. Dopo pranzo ci hanno raggiunti Carlo, Marisa, Don Adriano, Don Silvano, Gabriella, Tiberio e Luigino. Abbiamo anche fatto dei bellissimi selfie e video da mandare a Loredana una amica mia e di Ettore che tifa l’Inter.  Alle ore 16:30 sono tornato a casa. Dopo aver chiamato con il mio telefonino Francesca Enza e Gabriele , io e mio papà siamo andati a porto Ceresio a fare il lungo lago e alla sera è  venuta Samantha a portarmi la torta e i confetti di suo figlio Christian. 

jacopo 

Commenti

Post popolari in questo blog

Buon Anniversario Mamma e Papà

Carissimi mamma papà, auguri di buon anniversario. Io sono felice di festeggiare con voi l’anniversario di matrimonio. Vi voglio un sacco di bene. Mamma e papà vi ringrazio di stare affianco a voi. Mamma sei simpatica e sei bravissima a cucinare cose buone. Papà sei simpatico e bravissimo e sei bravissimo a fare le parole crociate. Papà è bellissimo guardare la partita in televisione insieme.
Tanti auguri di buon anniversario da Roby Per mamma e papà Vi voglio tanto bene




LE PAROLE STRANIERE DA ITALIANIZZARE

Oggi giorno nella nostra lingua usiamo un sacco di forestierismi provenienti maggiormente dall’inglese e dal francese. Ce ne sono alcuni che non italianizziamo mai come:

·backgammon = tavola reale ·baseball = pallabase ·biberon = poppatoio ·bob = guidoslitta ·bulldozer = apripista ·bunker = casamatta ·camion = autocarro ·chef = capocuoco ·computer = elaboratore ·container = contenitore ·cowboy = vaccaro ·decoder = decodificatore ·encoder = codificatore ·frac = marsina ·garage = autorimessa ·gilet = panciotto ·guardrail = guardavia ·halibut = ippoglosso ·hamburger = svizzera

LA MIA AMICA ENZA

mia amica Enza Io ho tantissime amiche ma in particolare vi vorrei descrivere Enza . È una brava donna sempre sorridente , è molto abbronzata , la conosco da settembre ma c’è voluto qualche mese per essere suo amico. All’ inizio la chiamavo sempre Signora Enza ma lei mi ha detto di chiamarla solo Enza.  La frequento quasi tutte le mattine e ci sentiamo anche su messanger e whatsapp. Io ho incominciato a frequentarla perché viene in piscina all’ “Oasi” dove vado io. Enza è sposata con il mio amico Antonio e ha due figlie e tre nipoti maschi e una femmina , la femmina ha 7 mesi mentre i maschi sono più grandi. Con Enza qualche volte usciamo anche a mangiare con le nostre amiche Franci, Olga, Gina, Lory e Alberta .Quando facciamo queste cenette partecipano anche i loro mariti Antonio, Luciano e Gianfranco e ci divertiamo proprio tanto. Settimana scorsa mi ha regalato il vino che ha fatto Antonio che io non ho ancora provato, quando vado al mare gli scriverò una bella cartolina. Enza no…