Passa ai contenuti principali

Intervista alla nostra Monica


• Come ti chiami?
Monica
• Quanti anni hai? In che anno sei nato?
Ho 51 anni e sono nata il 6 agosto del 1968
• Di che segno sei?
Sono leone
• Hai la macchina? O uno scooter o una moto?
Ho solo la macchina
• Ti piace la pizza? Se sì quale pizza?
Si mi piace, la preferisco semplice con rucola e grana
• Qual è il tuo odore preferito?
Dolce e Gabbana
• Che cartone ti piace?
Candy Candy
• Cosa ne pensi dei social?
Io non li uso molto, ma per i giovani è una bella invenzione, forse...
• Come stai?
Bene
• Cosa hai mangiato a colazione?
Oggi ho mangiato lo yogurt coi cereali
• Ti piacciono i biscotti pan di stelle?
Sì mi piacciono
• Ti piace bere il ginseng?
No, purtroppo non posso
• Che musica ti piace?
Mi piace la musica italiana
• Qual è la tua squadra del cuore?
Juve!
• Ti piace fare shopping?
Sì mi piace tantissimo
• Che animali ti piacciono?
Il cane, soprattutto il pastore tedesco
• Che film ti piacciono?
Mi piacciono quelli di fantascienza, avventura, qualche commedia
• Che hobby hai?
Mi piace cantare, leggere e camminare
• Fai qualche sport?
Vado in palestra a fare ginnastica
• Quale shampoo usi?
Sen.us, è di una ditta toscana di nostri amici
• Hai un/una partner?
Si ne ho uno, mio marito
• Che attori ti piacciono?
Il primo che mi viene in mente è Brad Pitt, ma anche Tom Cruise e Julia Roberts
• Ti piace viaggiare? Hai viaggiato molto?
Sì mi piace viaggiare, ma meglio non prendere l'aereo. Non ho viaggiato tantissimo specie nell'ultimo periodo
• Hai fatto il militare?
No, avrei voluto perchè ai miei tempi le donne non lo facevano
• Che lavoro fai?
Sono impiegata, segretaria in una cooperativa di san fermo che si chiama Millepiedi
• Hai mai fatto una risonanza magnetica?
Sì, parecchie purtroppo
• Hai mai fatto il prelievo del sangue?
Sì, tantissimi
• Preferisci il mare o la montagna? O il lago?
Preferisco in assoluto il mare
• Hai mai fatto teatro?
Sì l'ho fatto per tre quattro anni
• Sei mai stato nella protezione civile?
No mai
• Hai mai fumato il sigaro?
No mai, sono contraria al fumo in assoluto
• Sai come lavorano i pompieri?
Sì lo so. Quando ero incinta l'appartamento sotto il mio ha preso fuoco e finchè sono arrivati i pompieri sono stata sul terrazzo
• Sai come si fa a fare il campanaro?
Quello che fa suonare le campane? Esistono ancora? Presumo a mano, ma forse ora sono automatiche le campane
• Ti piace di più il dolce o il salato?
In assoluto il dolce. Il mio dolce preferito è qualsiasi cosa col cioccolato, come la Sacher
• Sai a che temperatura è cotto il pollo alla griglia?
100 gradi? Bo, non saprei
• In che zona abiti?
Abito ad Arcisate, nella Valceresio
• Ti piacerebbe lavorare con gli animali?
Non ho le competenze per poter lavorare con gli animali, perciò direi di no
• Ti piacciono di più i serpenti o i cani?
I cani!

Commenti

Post popolari in questo blog

LE PAROLE STRANIERE DA ITALIANIZZARE (VERSIONE ITALIANA)

Oggi giorno nella nostra lingua usiamo un sacco di forestierismi provenienti maggiormente dall’inglese e dal francese. Ce ne sono alcuni che non italianizziamo mai come “computer”, “mouse”, “hamburger”, “lime”, “marshmallow”, “baseball”, “motel”, “revolver”, “metal detector”, “pacemaker”, “motocross”, “mountain bike”, “bob”, “backgammon”, “guardrail” o “spinnaker”. I corrispettivi italiani di questi forestierismi come “elaboratore”, “topo”, “svizzera”, “limetta”, “toffoletta”, “pallabase”, “autostello”, “rivoltella”, “cercametalli”, “segnapassi”, “motocampestre”, “rampichino”, “guidoslitta”, “tavola reale”, “guardavia” o “fiocco pallone” sono decisamente ormai caduti in disuso e tutto questo ha portato alla definitiva contaminazione della lingua italiana. In Italia però c’è l’Accademia della Crusca di Firenze (sito web: www.accademiadellacrusca.it) che ha lo scopo di salvaguardare la lingua italiana e dal 2015 ha fondato il gruppo Incipit che ha lo scopo di monitorare i forestierismi i…

ITALIANIZING THE FOREIGN WORDS (ENGLISH VERSION)

Everyday in the italian language are importing a lot of borrowed words come mostly from english or french and for this the italians are considered xenophiles because themselves formerly are a people of explorers and navigators. In Italy exists the Accademia della Crusca of Florence that protects the italian language and in 2015 have founded the Incipit group that has the purpose to monitor the incipient loanwords in the phase in which they take place in the italian language like "jobs act", “spending review”, "smart working", "voluntary disclosure", "bail-in", "bail-out", "stepchild adoption", "whistleblower", "flat tax" or "hotspot" and their italian equivalents are "legge del lavoro", “revisione della spesa pubblica”, "lavoro agile", "collaborazione volontaria", "salvataggio interno", "salvataggio esterno", "adozione del configlio", &q…