giovedì 24 maggio 2018

LE BANDIERE, I CARTELLI E I LOGHI

La mia passione, oltre a quello delle parole straniere da tradurre in italiano, sono le bandiere, i cartelli e i loghi poiché sono molto belli, colorati e creativi. Dedico molto tempo ad approfondire la conoscenza di questi simboli, mi piace ricercarli in internet specialmente quelli di una volta per guardare com'erano fatti. A casa mia colleziono anche libri dedicati a questi simboli.

La mia prima passione sono le bandiere che sono dei drappi di uno o di più colori variamente disposti, attaccati lungo uno dei lati a un’asta o all’albero della nave su cui vengono innalzati: simboli di una nazione, di un’associazione, di un partito, o insegne di corpi e unità militari. In particolare preferisco moltissimo le bandiere nazionali del passato. La scienza che studia le bandiere si chiama “vessillologia”, parola coniata da Whitney Smith nel 1959 che è il fondatore americano della FIAV (Federazione Internazionale Associazioni Vessillologiche), cioè la federazione internazionale dedicata alla vessillologia. Per visitare il sito della FIAV cliccate su www.fiav.org. Poi c'è la Flag Institute che è uno dei principali centri mondiali per la ricerca e la documentazione sulle bandiere (link: https://www.flaginstitute.org/wp/). Poi c'è anche l'associazione italiana senza fini di lucro dedicata alla vessillologia che si chiama "CISV" (Centro Italiano Studi Vessillologici) e per andarci cliccate su http://www.cisv.it/. Inoltre c'è un bellissimo sito dedicato alle bandiere di tutto il mondo che si chiama "Flags of the World" ed è https://fotw.info/flags/index.html.


La mia seconda passione invece sono i cartelli che sono degli avvisi pubblici con caratteri ben visibili. In particolare preferisco moltissimo i segnali stradali del passato. Esiste anche un sito di autoscuola italiano che si chiama "Guida e Vai", dove si possono imparare i segnali stradali tramite la patente attraverso il link: https://guidaevai.com/.

Infine la mia terza ed ultima passione sono i loghi (infatti la parola “logo” è abbreviazione di “logotipo”) che sono sigle, nomi o titoli di particolare forma grafica, che come simboli identificano un ente, un’azienda, un prodotto. In particolare preferisco moltissimo i loghi delle stazioni radio e dei canali televisivi del passato. Esiste anche un sito dedicato ai loghi italiani che si chiama "Museo del Marchio Italiano" e per andarci cliccate su http://www.museodelmarchioitaliano.it/.








Daniel

lunedì 21 maggio 2018

RICORDO DELLA VACANZA A SALINELLO DI JACOPO



Siamo partiti il 30 luglio e siamo tornati il 27 agosto  la nostra meta estiva era Tortoreto Lido in un bellissimo Campeggio che si chiama “Salinello. Il viaggio è stato molto lungo ma non mi sono annoiato verso Bologna ci siamo fermati in un autogril a mangiare i panini che abbiamo comprato, dopo qualche breve sosta siamo arrivati al campeggio  dove ci hanno dato la nostra casetta. Dopo eserci preparati siamo scesi in spiaggia  dove ci aspetavano gli animatori Facchi,  Concita, Daniele ,  Spuddy , Nicola , Costantino  ecc, dopo esserci presentati ai new entry ci hanno  spiegato che attività facevano : Bocce, Beach Voley , Tennis , Arco, Acqua gym e tantissime altre. Tutte le mattine andavo a camminare con la Mamma e tante volte con Ezio e Ornella due miei amici di Malnate che hanno la casa a Tortoreto Lido una mattina sono venuti loro e una altra  mattina siamo andati noi e ci hanno presentato la figlia che non avevamo mai vista, dopo la camminate incominciavano le attività è ogni giorno delle attività diverse fino alle 12:00 per concludere la mattinata c’erano i balli di gruppo fino alle 12:30. Dopo i balli andavo a casa a mangiare qualche volte andavamo a prendere il Fritto misto e le Patatine  vicino al villaggio e altre volte andavamo al ristorante, dopo pranzo fino alle 15:00 stavo in camera mia a giocare con il cellulare , guardare i dvd, chiamare i miei amici e leggere libri , poi giocavo con papà con il computer. Le attività riprendevano alle 16:00 con le Carte dove io e papà andavamo iniseme   poi le bocce  infine il gioco apertivo. Alla sera qualche volta andavo a prendermi da mangiare  gli arancini o la pizza  e alle 21:00 c’era la baby dance e poi lo spettacolo.

Ogni settimana facevamo  una  gita di solito il Sabato perché  l’animazione c’era solo di pomeriggio, siamo stati a Pescara, Norcia  , Tortoreto alta e Avigliano : a Pescara siamo andati alla messa per Mario un amico di famiglia che è morto e lavorava con papà , a Norcia  invece abbiamo incontrato dei nostri amici che hanno fatto da Bisuschio a Norcia in bici e hanno portato dei soldi alle famiglie terremotate. Vedendo quelle case diroccate e distrutte sono rimasto sbalordito  , a Avigliano sono stato al matrimonio di Fabiola e Egidio due miei carissimi amici e vicini di casa  che hanno dei parenti in quel paese la festa è stata molto bella e il mangiare era ottimo c’era anche un tavolo apposta per i ciliaci perché Fabiola e sua sorella  Maria sono ciliache entrambe , il pranzo nunziale è stato fatto in un bellissimo ristorante dove c’era anche la piscina e abbiamo anche cantanto l’inno della Juve scherzando Mattia il marito della sorella della sposa che tifa inter alla fine qualcuno ha fatto anche il bagno a mezzanotte noi invece siamo rientrati al campeggio.

A Tortoreto alta siamo stati l’ultimo giorno prima di partire dove ho provato gli fantastici “Maccheroni alla Chittara”.

A ferragosto abbiamo fatto una festa in tema dei 4 elementi  dividendosi in 4 squadre Acqua, Fuoco , Aria , Terra  facendo diversi  giochi e gare alla fine ha vinto “TERRA” dove c’eravamo io e i miei genitori, mio padre dava via la birra perché il nostro  gruppo doveva fare la festa di San Patrick. Il 16 agosto invece abbiamo fatto la festa dei colori eravamo tutti sporchi.

A me questa vacanza mi è  piaciuta tantissimo e questa estate ci torno perché mi sono divertito tanto

JACOPO


  Tanti e tanti anni fa c’erano: la Rosa, che e la sorella maggiore ed e una bella principessa in un Castello. Rosa aveva un papà che e...