lunedì 27 marzo 2017

Un piccolo resoconto del week end, di Gabriele

Sabato a Milano è arrivato il papa: prima è andato in periferia, dopo è andato in carcere a San Vittore, è andato a Monza e infine è andato allo stadio di San Siro dove c’era molta gente che lo applaudiva. Il papa è stato contento e ha ringraziato tutti per la partecipazione.
Al duomo ha girato con la papa mobile davanti alla folla che lo applaudiva ed  era felice.
Questa settimana ho visto Ballando con le Stelle, i balli mi sono piaciuti molto e mi sono divertito a vedere i vari generi e i commenti che i giudici hanno fatto sulle performance.
Dopo ci sono stati “i ballerini per una notte”, tra loro c’era Zico. Loro hanno ballato per la prova punti,  dopo hanno fatto un ballo tirolese che è la  prova speciale di settima prossima.

Questa settimana è iniziata la moto gp in Quatar, l’ho visto è stato bello. Ho visto anche “Domenica live” con Barbara D’urso che ha parlato di vari argomenti tra cui il  farmacista Alberigo Lemme che parlava della sua dieta che alcuni contestano perchè dicono che è sbagliata. Le persone avevano varie opinioni chi a favore chi contro rispetto alla sua dieta.   

Il mio week end di Roberto

Sabato mattina sono stato a casa e ho fatto colazione. Dopo la colazione mi sono lavato, mi sono vestito e ho guardato la televisione. I miei genitori sono andati a fare la spesa e poi sono andati a Luino a comprare la tuta per mio papà. Io sono stato a casa da solo, ho fatto i piatti alla mamma e alle 19.30 abbiamo cenato. Dopo cena ho guardato la televisione e dopo sono andato a letto. Domenica ho guardato la Formula 1; ha vinto la Ferrari con il pilota Vettel[P1] . Ho fatto colazione e dopo mi sono lavato i denti e la faccia, mi sono vestito e sono andato a giocare a baskin con i miei compagni di squadra. Siamo andati a giocare a Saronno e abbiamo perso.  Dopo la partita ho mangiato la focaccia con la mortadella e la sottiletta. Poi abbiamo mangiato la pizza che ha portato Letizia perché era il suo compleanno. Dopo mangiato siamo andati a casa e mi sono guardato la partita di basket: il Brindisi ha vinto 94-74 contro l’Avellino e il Varese ha vinto 74-72 contro il Capo d’Orlando. Stasera vado a mangiare al ristorante cinese con mia sorella.


 [P1]

Il week end a Morosolo 17-18-19 marzo 2017

Sono andato a Morosolo e c’era il Carlo Fiori. Con lui abbiamo fatto il letto, dopo abbiamo cucinato la cena e abbiamo mangiato la mozzarella con il mais e dopo cena siamo andati in un bar che si chiamo Hobit; io ho preso un latte macchiato. Dopo aver bevuto siamo ritornati a Morosolo e siamo andati a dormire. Mi sono svegliato alle 8 per fare la doccia e abbiamo fatto colazione. Ho bevuto latte con orzo e mangiato il pandoro. Dopo colazione con Annalisa siamo andati a fare la spesa e poi abbiamo cucinato il riso allo zafferano e poi i wurstel e le patatine al forno. Siamo andati nel bosco a camminare e dopo siamo ritornati a Morosolo e abbiamo cucinato la torta salata con ricotta e spinaci e la scamorza. Dopo cena è arrivato il Carlo Fiori e siamo andati in un bar in viale Borri e ho bevuto una coca cola alla spina con il limone. Tornati a casa siamo andati a letto. La mattina mi sono svegliato e abbiamo fatto colazione. Dopo la colazione è arrivato Andrea Musetti e siamo andati a messa, finita la messa abbiamo cucinato la pasta con il ragù e dopo abbiamo preparato la festa di compleanno di Giulia De Biasio. Abbiamo mangiato la torta e anche le pizzette e abbiamo cucinato la crema di piselli. Finita la cena Andrea Musetti mi ha accompagnato a Cunardo e mi è venuta a prendere mia sorella e ho guardato la partita di basket del Brescia che ha perso contro il Varese 78-87.

Roberto

IL MIO WEEK END



Sabato mattina sono andato all’ iper e a fare la visita medica sportiva, quando sono tornato a casa mi sono gustato una magnifica piadina con salame  e brie e un insalata. Dopo pranzo verso le 14:00 ho preparato la tartelette di pere e cioccolato (un dolce) da portare a dei miei amici domenica e ho visto una cortissima videocassetta. Alle 16:00 sono andato a casa di Luca per il suo compleanno , abbiamo fatto un pochino di fatica a trovare la strada perché non eravamo mai stati a casa sua. Alla sua festa erano presenti Io, Mio papà, Luca, Giuliano, Paola, Sua nonna, Sua sorella, Suo cognato, Franco, Marco, Ferdinando, Ornella, Rosa, Nicola, Mario, Vanessa e altri amici di Luca. Abbiamo mangiato la torta e bevuto un pochino di aranciata. Poi verso le 17:30 sono tornato a casa perché dovevo andare alla S. Messa con i miei genitori. Quando è terminata siamo andati ad Arcisate a mangiare con Olga, Alberta, Gina, Enza, Loredana, Francesca, Aldo, Teresina, Gabriele, Luciano e Antonio in un locale ad Arcisate vicino alla Cooperativa “Arcisate Solidale”. Abbiamo mangiato l’antipasto, la polenta con il gorgonzola e con lo spezzatino e la colomba e bevuto qualche bicchiere di vino. Io stavo seduto vicino ad una amica di Fra e a Luciano,  un mio grandissimo amico che domani fa settant’anni e tifa per il Milan.  Quella serata è stata molto divertente ,il Luciano mi rubava anche l’orologio “scherzando” e abbiamo fatto tantissime fotografie con il telefonino di Francesca, quelle più belle erano quelle con il cuore.  Verso le 22:00 ha incominciato a grandinare e noi non avevamo nessun ombrello siamo andati a casa quando ha smesso di grandinare verso le 22:30. Domenica mattina  sapevo che cambiava orario ma io comunque mi sono svegliato verso 7; 20 orario vecchio ma poi mi sono riaddormentato fino alle 8:20 , verso le 10:00 siamo partiti per Gravedona ed Uniti ma prima ci siamo fermati a Como all’ Esselunga dove lavora il cugino di mia mamma che si chiama Roberto e abbiamo comprato del vino , l’Unicum e dei dolcetti per i miei amici. Quando siamo usciti mio papà ha anche sbagliato strada ma alla fin fine siamo arrivati un pochino più tardi rispetto all’ orario. I miei amici si chiamano Carlo, Federica e Giulia abbiamo mangiato: un po’ di antipasto, il risotto con la zucca e asparagi (io senza asparagi) il pesce (tranne io) e il dolce, mentre mangiavamo parlavamo di tutto. Dopo pranzo io mi sono riposato sul divano e mi sono fatto un selfie e poi abbiamo ascoltato il concerto di Giulia (che suona la chitarra) siamo andati via verso le 16:30 e arrivati a casa verso le 18:10. Alle 18:55   siamo andati a prendere la mia amica Gabri perché dovevamo andare al compleanno di Laura e Salvatore alla Vecchia Locanda di Cuasso al Monte. La mia amica Laura con la sua famiglia   conosciuta da tutti per la loro puntualità (arrivano sempre dopo gli altri) anche questa volta si sono fatti attendere.  Laura non sapeva niente della festa perché era una festa a sorpresa per lei, alla fine eravamo una bellissima compagnia di  21 persone. Qualcuno ha preso il risotto, qualcuno solo il grana e gli altri la pizza io mi sono mangiato una buonissima Pizza Marchigiana bianca. Alla fine abbiamo mangiato una buonissima torta e poi abbiamo bevuto un pochino di spumante.
JACOPO 

LA MIA AMICA ENZA

mia amica Enza
Io ho tantissime amiche ma in particolare vi vorrei descrivere Enza . È una brava donna sempre sorridente , è molto abbronzata , la conosco da settembre ma c’è voluto qualche mese per essere suo amico. All’ inizio la chiamavo sempre Signora Enza ma lei mi ha detto di chiamarla solo Enza.  La frequento quasi tutte le mattine e ci sentiamo anche su messanger e whatsapp. Io ho incominciato a frequentarla perché viene in piscina all’ “Oasi” dove vado io. Enza è sposata con il mio amico Antonio e ha due figlie e tre nipoti maschi e una femmina , la femmina ha 7 mesi mentre i maschi sono più grandi. Con Enza qualche volte usciamo anche a mangiare con le nostre amiche Franci, Olga, Gina, Lory e Alberta .Quando facciamo queste cenette partecipano anche i loro mariti Antonio, Luciano e Gianfranco e ci divertiamo proprio tanto. Settimana scorsa mi ha regalato il vino che ha fatto Antonio che io non ho ancora provato, quando vado al mare gli scriverò una bella cartolina. Enza non ha difetti ma ha tantissimi pregi: è Juventina come me ed e molto simpatica e buona, gentile, e quando ha bisogno sa che io posso aiutarla.  


Ti voglio bene ENZINA
Dal tuo grande amico Jacopo 

Cappuccetto blu biblioteca di Marchirolo

Ieri era domenica 26 Marzo.
Mi sono   alzata alle 7 e ho   fatto   i mestieri.   Sono stata fino alle 14 30 nella casa nuova.
 Alle 15   sono andata in biblioteca con Michela, che è la mia migliore amica del cuore.   Abbiamo fatto le foto e poi abbiamo aiutato a fare tante cose belle.  
C’ erano tantissimi bambini, i genitori, Francesca, Stefano ,   Davide e poi un   ragazzo che spiegava il racconto di   Cappuccetto   blu. Dopo abbiamo provato l’acqua blu poi abbiamo fatto la merenda verso le 17: abbiamo mangiato il gelato blu: era buonissimo.
Io e Michela ci siamo divertite tantissimo!   Finita la merenda sono andata a casa e alle 18 sono andata a messa.
Di sera ho aspettato   mia Mamma per mangiare, ho apparecchiato   e poi ho mangiato verdura.   Poi sono andata in camera mia e mi sono riposata, ho ascoltato la musica, e ho chiuso la tapparella per andare a dormire.      

            

 Sharon 

giovedì 23 marzo 2017

PARLO DI LUIGI GIGI

18-03-2017
I PRIMI ANNI CHE HO CONOSCIUTO GIGI, ERAVAMO AL MILLEPIEDI VECCHIO, IN VIA MONTE CRISTALLO NUMERO 1 IN UNA VILLETTA IN MEZZO AL VERDE, DI SOLITO SI FACEVANO ANCHE LE ATTIVITA' FUORI IN GIARDINO TUTTI INSIEME, GIGI ERA CON NOI ALL'APERTO; ABBIAMO FATTO INOLTRE INFORMATICA INSIEME, CONTROLLAVAMO I TAPPI CHE SE NON ERANO TROPPO DURI LI METTEVANO IN UN CONTENITORI E LI PORTAVAMO IN FABBRICA.
POI FACEVAMO UN PO' COMPUTER E IO DETTAVO LE COSE DA SCRIVERE, INSOMMA CI AIUTAVAMO A VICENDA, ANCHE PER LA MUSICA, OGNI TANTO QUASI RARAMENTE SI ARRABBIAVA PERO' GLI PASSAVA QUASI IMMEDIATAMENTE. LUI ERA UNA PERSONA EDUCATA, GENTILE, AFFETTUOSA, DOPO CHE ERA ANDATO VIA DAL MILLEPIEDI, HA ORGANIZZATO LA FESTA DI COMPLEANNO, HA INVITATO GLI AMICI PIU' INTIMI, SICCOME LUI AMAVA LA SQUADRA DELLA JUVENTUS IO GLI HO REGALATO UNA SCIARPA BIANCO NERA.
LUI ORAMAI E' IN CIELO TRA GLI ANGELI E I CHERUBINI.

GIULIANA


lunedì 20 marzo 2017

Un buonissimo dolce di Jacopo

Oggi il vostro chef vi propone un buonissimo dolce
Profiteroles al cioccolato
Cottura 1 ora e 15 minuti
Ingredienti
30 bignè confezionati Per la crema pasticciera ,8 uova, 2.45 di latte, 250 g di zucchero ,20 g di farina ,10 g di burro, 1/4di stecca di vaniglia. Per la crema al cioccolato 160 g di cioccolato fondente, 4 uova, 4dl di latte, 1 cucchiaio di zucchero a velo, 3 cucchiai di zucchero a velo 2 dl di panna liquida 2 cucchiai di farina.
Preparazione
·         Preparate la crema pasticcera: mettete il latte in un   tegame, unite la stecca di vaniglia e portate a ebollizione. A parte frullate 6 tuorli e 2 uova intere assieme alla farina e incorporate con lo zucchero.  Versate lentamente il latte bollente mescolando. Mettere il composto in un tegame sul fuoco e portate a bollore; togliete dal fuoco, unite il burro e fatelo raffreddare.
·            Farcite i bignè con la crema e disponeteli a piramide su un piatto da portata. Sciogliete a bagnomaria il cioccolato grattugiato con il latte, unendo la farina e un po’ di zucchero.

·         Dopo qualche minuto di cotture togliete la crema al cioccolato dal fuoco e unite i tuorli d’uovo mescolando. Fate raffreddare la crema e usatela per ricoprire la piramide di bignè. Tenete in fresco e al momento di servire, montate la panna con lo zucchero a velo e usatela per guarnire i profiteroles.


QUALCHE RISATA CON LE MIE BARZELLETTE di Jacopo

IL BIANCO E IL BRUNO  
Un giovane orso bruno dal carattere affettuoso parte dalla sua tana per conoscere il mondo. Si spinge a nord, arrivando nelle terre delle nevi eterne. Un giorno si abbatte in un orso bianco. Non avendo mai visto una cosa simile con una pelliccia così candida esclama: Ma come sei vecchio!


CHE MAETRA!
Manuele torna a casa da scuola tutto arrabbiato. La mamma gli domanda il motivo e lui dice che è arrivate una supplente di matematica che non sa nulla. La mamma meravigliata da quel giudizio, gli chiese allora; _ Come fa a dire che non sa nulla? – Ma dai mamma – ribatte il bambino– per tutta la mattina non ha fatto altro che chiedere a noi alunni quanto fa due per due, tre per cinque, sei per otto…

 PARLI INGLESE
Un tizio domanda ad un amico: - Sai mica cosa vuol dire “why” in inglese? L’altro risponde; - “Perché”! E’ il primo; - Mah, così tanto per saperlo !

AL POLO NORD
Mamma orsa e il piccolo orsetto bianco si imbattono in un eschimese che ha ai piedi delle racchette da neve. Guarda mamma dice il piccolo orso tutto contento. - in quelle merendina ci sono due racchette da tennis in omaggio!

BRICOLAGE
Una signora dice all’ amica –Mio marito è un vero appassionato del “ Fai da te”! – Anche il mio – ribatte l’altra-  Me lo dice ogni volta che gli chiedo di  fare qualcosa !

LAVORI DI SCAVO
Un bambino sta scavando una buca in giardino. Il padre quando se ne accorge , gli grida: Ma cosa stai facendo? E il figlio convinto:-  Voglio vedere  quanto è stato profondo il nostro giardino !

IL LETTO ADATTO
Un tizio basso e mingherlino entra in un negozio e dice al commesso: - Vorrei un letto robusto !  - Ma se mi permette lei non mi sembra così grosso da avere !bisogno ! Lo so ma ho il sonno moolto pesante

DRIIN
Suonano alla porta. Mentre la mamma va ad aprire , Alberto le si avvicina e le dice :- Se è una signora con un secchio di vernice in testa , io non ci sono

LA LETTERA NACOSTA
A Scuola la maestra domanda a Filippo-  Dimmi una parola che contenga la lettera “L” il bambino si pensa un po’ ; poi dice  : Uovo . Uovo? chiede la maestra meravigliata e la “L” dov’è? Nel tuorlo!

IMPOSSIBILE DORMIRE
In tenda, a notte fonda, Mario si lamenta a voce alta – Non riesco a dormire accipicchia!  Deve esserci una formica morta, nel mio sacco a pelo!  E che noia ti dà? gli domanda l’amico Giulio un po’ meravigliato. – Lei nessuna ma le diecimila che sono venute al suo funerale me ne danno eccome!

L’AVVISO
Mentre passeggia su lungo mare la signora Elvira sente improvvisamente il bisogno di andare in bagno. Si reca perciò sul retro di una gelateria dove ha visto l’insegna dei bagni. La porta però e chiusa e sulla maniglia è attaccato un cartellino     con scritto “Serratura guasta “: La donna prova lo stesso a girare la maniglia ma, le rimane in mano il pomolo con tutta l’asticella. Sulla quale legge:” Ora ci credi?”

MAMMA COME PESA
Due facchini stanno facendo un trasloco. A un certo punto si trovano a dover trasportare al terzo piano un pesantissimo pianoforte a coda. Mentre salgono le scale sudando e sbuffando uno dei due dice all’ altro, uno dei due dice all’ altro: - Ora capisco perché quando dovevo scegliere uno strumento da suonare a scuola, mio padre fece di tutto per convincermi a suonare il flauto!

LO DICE L’OROSCOPO
La signora Furbotti è seduta in poltrona a leggere un giornale. A un certo punto dice al marito :- Sai secondo il mio oroscopo oggi riceverò un bellissimo regalo da un uomo bello, simpatico e generoso  !- Ah- commenta il marito – e di me  cosa dice l’oroscopo ? Che sei bello simpatico e generoso!

DUBBI DA FANTASMI
Due fantasmi stanno trascinando le loro catene per i corridoi di un antico castello . A un certo punto uno chiede all’ altro : -Ma tu ci credi ancora all’ esistenza degli esseri umani ?

SCENDE IL TERMOMETRO

Un bambino corre dal padre –Papà, Papà! Il termometro è sceso di brutto – Va bene- sorride il genitore- Ci metteremo vestiti più pesanti! Qi quanto è sceso il termometro? – Di quattro piani risponde il bimbo – risponde il bimbo – mi è caduto dal balcone! 

Cosa mi piace fare

Mi piace disegnare, anche  copiare   tanti disegni   belli.  Ho   fatto un disegno bellissimo   al  mio amico Centi.   I disegni  li  regalo  a  tante persone   che  conosco:  a  Michela (anche  lei  me  ne  regala  tanti),   a  Vanessa,   al  mio  ragazzo  Daniel, a  Selena,  a Cristina, a  Giulia, a  mio   Papà, a  mia  Mamma, al compagno di mia Mamma, ai miei  nonni, a i miei  zii e  anche a  Martina. Sono  contenta  che  accettano  i miei  disegni    bellissimi.   Scrivo  anche delle  lettere  in grassetto,   mi  piace  scrivere  tante  cose  belle  e l’anno scorso ho scritto anche delle belle poesie.     
Mi   piace   disegnare   e  colorare.
Stasera faccio   un disegno   bellissimo e  glielo do al   mio ragazzo, cosi  è contento e  felice.

Mi   piace disegnare  gli alberi, il cielo, il sole, la casa, il prato, la Rodine e  le  nuvole .          


Sharon   

Festa del papà di Sharon

Ieri era Domenica 19   Marzo ed era la festa del papà.
Per pranzo sono andata a prendere il mio ragazzo Daniel con mia Mamma e il suo  compagno . Poi   ci siamo trovati al ristorante   che si   chiama PalaVelmaio, dove abbiamo mangiato i pizzoccheri,  la bresaola,  il formaggio e  anche  i  pasticcini  e la torta che  era  buonissima. Dopo  abbiamo  giocato  a tombola,  c’erano  i premi ,mi  sono divertita  tantissimo. Abbiamo ballato anche  tanti  balli  e abbiamo  fatto  le  foto. C’erano   i  miei  nonni, mia  zia, mio  zio, la mia  amica    che  si  chiama  Katia, sua figlia Giorgia, Marco che è il compagno di Katia, mio  zio  Franco, mia   zia  Loredana.  

La festa del papà   l’ho   festeggiata anche con mio papà:   ho   fatto con lui  l’ aperitivo prima di pranzo,  era  contentissimo   e  felice.  

lunedì 13 marzo 2017

IL PEOPLE PARTY 2012 A KELIBIA di Jacopo

Nel settembre 2012 sono andato con i miei genitori e i miei amici: Laura, Damiano, Giovanni, Marina, Elisabetta, Dario, Antonio, Giovanna, Massimo , Clara, Eria, Alan, Annacarla e Pasquale in Tunisia esattamente a Kelibia. Siamo atterrati a Tunisi la sera tardi ,eravamo tutti stanchi ma molto contenti di stare tutti assieme.  Al mattino ,dopo aver fatto colazione siamo scesi in spiaggia dove c’era già la mia grande compaesana e amica della piscina Eria,  lei aveva fatto già una settimana e la seconda l’ha passata con noi. In spiaggia abbiamo fatto amicizia anche con gli animatori del Villagio :Andreone, Giorgina, Spuddy, Drago, Lamberto, Fabrizio, Alessandro(AJO), Alessandro R, e Daniele.  Ci divertivamo a giocare a Pallavolo, Bocce, Freccette, Tiro con l’arco, Giochi aperitivi, Giochi caffè, Calcio balllla e Pin pong.

Nei giorni seguenti abbiamo anche fatto una bellissima gita con il cammello io ero molto contento perché avevo un cammello tutto per me , mentre Damiano aveva un cavallo e Dario che è un omone alto aveva un piccolo pony,  a me è piaciuto e ridevo come un pazzo. Dario invece non si divertiva perché non riusciva a mettere i piedi sul cavallo ed era tutto storto.  Noi non  facevamo solo gite ma stavamo anche nel Villagio a divertirci,  andavamo anche nella spiaggetta e in piscina dove la mia amica Marina (tacken) è scivolata e rischiava di annegare ma io non l’ho salvata e gli ho detto (aahhhhahahahhahha M ari le interiste non le salvo solo le juventine). Alla sera si mangiava tutti assieme e facevamo una grande tavolata abbiamo fatto anche delle serate a tema una anni 60 e un'altra tunisina .L’ultima sera Massimo il nostro capo gruppo dell’agenzia Blu Vacanze ha organizzato una grande festa per tutto il gruppo di Varese. Siamo  ripartiti per l’Italia nel pomeriggio.


Crociera sul Nilo di Jacopo

A Gennaio di qualche anno fa sono stato con i miei genitori a fare un bellissimo viaggio.  Mia madre ci teneva tanto a vedere le piramidi e la sfinge e quindi per la sua pensione gli abbiamo regalato questo bellissimo viaggio. Siamo partiti da Milano Malpensa fino a Luxor ,a Luxor ci siamo imbarcati è da lì è incominciato il nostro viaggio.

Luxor è una bellissima cittadina molto interessante ,di bello ci sono  la valle dei re e la valle delle regine . io l’avevo già vista qualche anno prima ma è stato entusiasmante rivederla perché l’ho vista con più calma.
Tutte le mattine ci svegliamo all’ alba , facevamo colazione e poi si partiva per le varie gite . Solo una volta siamo stati sulla barca tutto il giorno perché si attraversava il canale di Suez.

Nei giorni seguenti abbiamo anche fatto un giretto con il calesse, io ero in coppia con mamma mentre papà era con Leonardo un signore di Milano che mangiava al nostro tavolo. Abbiamo visto anche il tempio di una dea egiziana.
Poi dovevamo andare a Giza con l’aereo ma c’è stato un imprevisto e siamo andati con il pullman , è  stato molto  più lungo del previsto ma a me è piaciuto molto.
Le piramidi e la sfinge sono bellissime e  le abbiamo viste alla sera ed è stato molto bello.
Gli ultimi tre giorni siamo stati a Il Cairo dove abbiamo visitato il museo egizio e la bellissima cittadina e lì si è concluso il nostro viaggio.
Le mie opinioni su questo viaggio:
A me questo viaggio   è piaciuto tantissimo perché ho avuto occasione di vedere posti nuovi e mi ha aiutato a imparare la storia.



Domenica 12 marzo

Domenica 12 marzo a pranzo siamo andati a Capolago dagli alpini a mangiare la paella. Abbiamo festeggiato anche il compleanno della   Giulia che ha aperto i regali di compleanno, dopodiché abbiamo mangiato la torta e bevuto li caffe.
Dopo siamo andati tutti a camminare al parco di Capolago e abbiamo giocato a palla. Io mi sono seduto su una panchina a guardare il panorama e poi sono salito sullo scivolo e dopo sono sceso. Alle 15 30 è venuta a prendermi la mamma e siamo andati al cinema.
Sono andato a vedere “Questione di karma”. Questo film parla di una persona che grazie ad un'altra ha cambiato la sua vita in positivo rispetto a prima. L’attore di questo film è Fabio De Luigi.
Questo film è stato bello e ho passato un bel pomeriggio dopo sono ritornato a casa

Ho passato una bella giornata e mi sono divertito, c’era un bel panorama.  

Gabriele

Buon Anniversario Mamma e Papà

Carissimi mamma papà,
auguri di buon anniversario. Io sono felice di festeggiare con voi l’anniversario di matrimonio.
Vi voglio un sacco di bene. Mamma e papà vi ringrazio di stare affianco a voi.
Mamma sei simpatica e sei bravissima a cucinare cose buone.
Papà sei simpatico e bravissimo e sei bravissimo a fare le parole crociate. Papà è bellissimo guardare la partita in televisione insieme.

Tanti auguri di buon anniversario da Roby
Per mamma e papà
Vi voglio tanto bene





Albano

Il mio cantante preferito si chiama Albano. Ha una bella voce ed ha fatto tante canzoni   bellissime.    Ha   cantato una canzone anche a Sanremo io la ascolto tutti giorni dal cd. È un po’ triste la canzone, a me mi piace lo stesso. 
Albano  è il  mio  cantante preferito. Ho   ascoltato il cd di Sanremo    di quest’anno del 2017, mi piacciono le canzoni.  
Albano  ha cantato  anche  con   Romina, h anno  una  bellissima  voce e  mi  piacciono  tantissimo,    sono  i miei cantanti   preferiti.  
Mia  nonna  ha  fatto  la  foto  con Albano  quando è andato  in  Calabria, perché   gira  tutta   Italia  per  fare  i  concerti. Quando mia nonna l’ha visto   era contenta e hanno parlato di tante cose belle.   
A mia Mamma non piace Albano, perché non ascolta   la musica, non ha tempo.

Al mio amico Filippo piace davvero tanto Albano.     
  

Sharon

lunedì 6 marzo 2017

Campionato serie A Roberto

4/03/2017
La Roma ha perso 1-2 contro il Napoli
La Sampdoria ha vinto 3-1 contro il Pescara
Il Milan ha vinto 3-1 contro il Chievo

5/03/2017
L’Atalanta ha pareggiato 0-0 contro la Fiorentina
Il Bologna ha perso 0-2 contro la Lazio
Il Genoa vinto 2-0 contro L’Empoli
Il Crotone ha pareggiato 0-0 contro il Sassuolo
Il Cagliari ha perso 1-5 contro l’Inter
L’udinese ha pareggiato 1-1 contro la Juventus



WEEK END di ROBERTO



Sabato mattina sono andato a fare la spesa con la mamma e poi dopo la spesa siamo andati a casa e la mamma ha cucinato la pasta con i fagioli. Dopo pranzo ho guardato un pezzetto di partita di Roma-Napoli in televisione. Mi sono lavato i denti, mi sono vestito con una camicia e poi mi sono messo la cravatta e il profumo. Poi mi sono venuti a prendere Alessandro Tosini, suo papà e sua mamma. Siamo andati alla festa di carnevale a Morosolo, abbiamo mangiato la pizza e come dolce le chiacchiere. Dopo la festa di carnevale ci sono venuti a prendere il papà di Alessandro Tosini e la mamma, mi hanno portato a casa e dopo ho guardato la partita del Milan. Dopo la partita sono andato a letto e mi sono svegliato alle 7-00 di mattina. Sono partito da casa alle ore 7-30 e poi siamo andati a San Fermo. Siamo partiti alle 8-40 per andare a giocare a Milano a Sanga. La mia squadra ha vinto. Poi io ho mangiato due panini con il salame e sottiletta e ho bevuto il tè al limone; inoltre abbiamo mangiato le chiacchiere e poi Marco mi ha offerto il cappuccino con il cioccolato.

La festa di Carnevale del Millepiedi raccontata da Gabriele

Sabato scorso 4 marzo 2017 dalle ore 17 alle ore 21 abbiamo festeggiato il carnevale a Morosolo: abbiamo sfilato in costume, abbiamo cantato e ballato.
Marco ha fatto da conduttore della serata mettendo le varie musiche per farci ballare.
Alle 19.15 è arrivata la pizza da Gabibbo, mentre mangiavamo abbiamo ascoltato il cd di Sanremo, dopo sono arrivate le chiacchiere e poi abbiamo continuato a ballare le varie musiche e ci siamo divertiti.

Io mi sono vestito da Hulk poi c’erano tante principesse.

Gabri in Kentro

Il martedì pomeriggio dalle 14.30 alle 16.30 vado in libreria Kentro insieme a Noemi che è un educatrice de II Millepiedi a recensire i libri che mi danno Paola e Lucia.
Lucia e Paola lavorano lì e ogni tanto  viene a trovarci anche Roberto. Noi abbiamo creato anche un blog col il mio nome: “Gabri in Kentro”  dove pubblichiamo gli articoli che scrivo.


Ecco il link del blog: http://gabriinkentro.blogspot.it/

Il week end di Sharon

Sabato mattina mi sono alzata, ho fatto i mestieri, ho fatto il mio letto, ho lavato i piatti e ho steso la roba. Circa alle 11 è arrivato Daniel.  È stato con me tutta la mattina e anche il pomeriggio.  Alle 15 siamo andati a cantare con amici e abbiamo finito alle 17.30.  Poi ho preso il pullman alle 18.30 e sono andata a casa.  Alle 19 sono andata al ristorante   con mia Mamma, con i miei zii e il compagno di mia Mamma.  Abbiamo mangiato tante cose buone: gli anelli di pesce, le patatine, la verdura, il dolce, e anche il caffe; poi sono andata a casa, ho visto la televisione e poi sono andata a letto perché ero stanca.  

Ieri, che era domenica, mi sono alzata alle 6 con mia Mamma. Ho bevuto una bevanda per la mia dieta e poi ho fatto i mestieri. Alle 14 è arrivato il mio ragazzo e poi siamo usciti insieme al mio papà.  Siamo andati al bar vicino a casa mia. Io ho bevuto un cappuccino, papà ha mangiato il cornetto e Dani il succo. Poi ho accompagnato il mio ragazzo alla fermata verso le 17, ma ha preso il pullman verso le 17. 43 ed è tornato a casa.  Dopo sono andata alla messa delle 18 per un’ora.  Infine sono andata a   casa, ho aspettato mia   Mamma   e poi abbiamo mangiato. Poi sono andata a letto perché ero stanca.         

Le mie ricette di Jacopo

Pesto ligure

Ingredienti:

50 g di basilico
2 rametti di prezzemolo
1 spicchio piccolo d’aglio
2 gherigli di noce
1 cucchiaio di pinoli
1 cucchiaio di parmigiano o pecorino grattugiato
100 ml di olio extravergine d’oliva

Procedimento:
Lavare accuratamente le foglie di basilico in acqua fredda corrente e farle asciugare all’ aria, stese su un canovaccio.  Trasferitele nel mortaio con il prezzemolo, l’aglio, le noci e i pinoli e schiacciare con il pestello di legno. Premere con forza senza dare colpi. Incorporare il formaggio poco per volta e, quando il composto sarà omogeneo, unire l’olio a filo mescolando con una spatola di legno fino ad ottenere un composto cremoso.  È un errore cambiare recipiente al momento di aggiungere l’olio : parte della fragranza del basilico rimane infatti sulle pareti del mortaio  , quindi mescolandolo nello stesso recipiente l’olio ne assorbirà tutto l’aroma.


Bomboloni di patate
Ingredienti:
1 patata
1 uovo
6 g di lievito di birra
4 cucchiai di latte
200 g di farina 00
Caciotta q. b. (o altro formaggio che fonda con calore)
Qualche fetta di mortadella
Olio di arachide q.b. per friggere
Sale q.b

Procedimento :
Lessare la patata , sbucciarla e passarla allo schiacciapatate. Trasferitela in una ciotola, aggiungere l’uovo e il lievito sciolto nel latte tiepido. Salare e amalgamare il tutto unendo sufficiente farina per ottenere un impasto morbido (tipo quello degli gnocchi di patate). Infarinarsi le mani, ricavate dal composto delle palline grandi quanto una noce, farcire con un pezzetto di caciotta (o altro formaggio filante)  e  un quadretto di mortadella, passarle nella farina e disporle su un vassoio. Far lievitate a temperatura ambiente per 1 ora circa, quindi friggete in olio bollente. Servire caldi o freddi



Sfogliatine al prosciutto
Ingredienti:
300 gr di pasta sfoglia
150 gr di prosciutto
15 olive (nere o verdi) snocciolate
2 uova sode
1 cucchiaio di prezzemolo tritato
Olio extravergine d’oliva q.b.
Sale e pepe q.b.

 Procedimento:
Sminuzzare finemente il prosciutto, le uova sode e le olive. Unire il prezzemolo tritato salare, pepare  e condire con 2 cucchiai d’olio. Stendere la pasta in una sfoglia di 2 mm di spessore e ricavare dei dischi del diametro di 7 cm. Farcire ogni disco con un cucchiaio del composto precedentemente preparato e ripiegare a mezzaluna premendo bene i bordi per sigillare. Ungere una placca, disporvi le mezzelune e cuocere in forno a 200° C per 20 minuti. Servire la sfogliatine ben calde.

 




  Tanti e tanti anni fa c’erano: la Rosa, che e la sorella maggiore ed e una bella principessa in un Castello. Rosa aveva un papà che e...