venerdì 13 maggio 2022

LA CONFERENZASCEGLI LA VITA

 

Il giorno mercoledì 4 maggio un gruppo di noi ragazzi, insieme all’educatore Marco, è stato ai giardini estensi di Varese, per partecipare a un convegno intitolato “SCEGLI LA VITA”. Durante questo convegno abbiamo ascoltato tutti gli interventi della mattinata, proponendo, inoltre, anche la nostra visione di una vita positiva.

Ci è piaciuta particolarmente la testimonianza di una professoressa di teologia di nome Carmela, che è riuscita a scrivere la bellezza di otto libri. Questa professoressa insegna in due università e, durante il convegno, ha organizzato un collegamento zoom con una classe che ha dato la propria testimonianza riguardo alla vita. Noi come Millepiedi abbiamo portato il nostro intervento che consisteva in una lettura recitata di frasi inizialmente di stampo negativo e successivamente di stampo positivo.

Abbiamo cercato, attraverso la nostra esperienza di vita di tutti giorni, di trasmettere alcune nostre emozioni più profonde riguardanti la tematica del convegno, ma anche di trasmettere un po’ di leggerezza attraverso alcune canzoni, scelte precedentemente con il nostro educatore, sul senso della vita.

La testimonianza che ci ha colpito di più è stata sicuramente quella dell’educatore Daniel perché ha raccontato il suo passato molto difficile.

Adesso voi vi starete chiedendo: di cosa si tratta? Ora cercheremo di rispondere alla vostra curiosità. Questo ragazzo vive in un quartiere di Milano molto famoso, ovvero Quarto Oggiaro.

Daniel ha raccontato che ha partecipato a svariate rapine e che è stato in carcere per diverso tempo.

Durante questo periodo, ha fatto due conoscenze all’interno del carcere di Catania che gli hanno cambiato la vita completamente, facendogli capire che la vita aveva un valore maggiore di quello che lui gli aveva sempre attribuito.

Grazie a una comunità di recupero a Milano ha conosciuto don Claudio, che lo ha aiutato ad uscire dal baratro in cui era entrato. Grazie a questo don e ad un’educatrice a lui molto cara, che si chiama Angela, nel 2020 scelse di intraprendere un percorso di studi universitario, riuscendo a laurearsi in scienze dell’ educazione.

E’ riuscito così a riscattare la propria vita, diventando educatore professionale nella comunità dove lui era già stato accolto in precedenza.


Giuseppe e Lucia

1 commento:

Lo spettacolo teatrale 2022

Finalmente dopo due anni ritorna lo spettacolo di teatro del  Millepiedi dove recitiamo tutti insieme, Morosolo e San Fermo con la collabora...