lunedì 5 giugno 2017

BASKIN: IL NOSTRO PUNTO DI VISTA


Al Millepiedi pratichiamo Baskin da 4 anni, e la squadra è rimasta quasi uguale dall’ inizio.
Abbiamo incominciato parlandone con Marco durante l’attività di Basket perché tantissime persone non riuscivano a fare canestro quindi abbiamo pensato di allargare la squadra con dei volontari in modo da aiutarci a vicenda e da migliorare insieme.
Il Baskin a noi ragazzi piace tanto perché ci da tante emozioni sia negli allenamenti che nelle partite.
Per tutti noi è divertente, per qualcuno è facile e per qualcun altro è difficile perché ci sono tante regole da rispettare e quattro canestri invece di due, però è anche molto interessante e ci rende contenti (soprattutto quando si vince J ).
Questo sport ci fa vivere varie emozioni:
durante l’allenamento anche se ci sentiamo un po’ stanchi perché corriamo tanto siamo allegri in quanto   facciamo esercizi divertenti, schiacciate, tiri liberi e ogni volta miglioriamo;
durante le partite vorremmo stare in campo più tempo possibile senza rimanere seduti in panchina però secondo noi è giusto fare giocare tutti, ci sentiamo sottopressione ma ci aiuta a fare del nostro meglio inoltre rappresenta uno sfogo.
A noi non piace litigare con i nostri compagni e nemmeno con i nostri avversari perché vorremmo essere tutti amici.
Siamo più felici quando arriviamo a casa sapendo di aver fatto bene l’allenamento, di aver seguito le indicazioni dei nostri educatori e ci piace molto andare in trasferta perché amiamo viaggiare e incontrare tante persone nuove.
Invece siamo tristi quando non riusciamo ad impegnarci, quando non vengono ascoltate le consegne dei mister, quando non giochiamo bene e litighiamo tra di noi.
Il Baskin è un gioco di squadra, la nostra è unita e anche se a volte ci capita di discutere ci divertiamo tantissimo. Non importa il risultato perché tutti ci mettiamo l’anima e giocare insieme ci permette di passare più tempo con gli amici. Ci aiutiamo tra di noi perché pensiamo che tutti debbano avere la stessa possibilità di giocare e di stare bene e lo facciamo volentieri.
Abbiamo anche tanti supporters che ci accompagnano in trasferta, che segnano i punti, che preparano il rinfresco, che sono felici se vinciamo e ci consolano se perdiamo.
Il Baskin è aperto a tutti perché giocano insieme ragazzi disabili e volontari, un hobby perché è una cosa costante che ci consente di incontrare i nostri amici e le altre squadre, è più di uno sport e anche se a volte abbiamo difficoltà ci teniamo a giocare perché è un motivo per condividere altre cose oltre alla partita: il viaggio, il cibo, le chiacchierate ecc.
Il Baskin in conclusione per noi è amicizia.
Per finire vorremo condividere alcuni dei nostri ricordi:
“Un episodio che mi ricordo è la finale che abbiamo giocato in cui ho segnato l’ultimo canestro della stagione da tre punti.”
“Quando sono andato a giocare a Cinisello Balsamo due anni fa ho dedicato un canestro alla mia amica che era venuta a vedermi perché glielo avevo promesso.”
“Ricordo una partita contro il Lentate in cui abbiamo perso con tanto scarto e ci è dispiaciuto molto anche perché qualcuno era un po’ arrabbiato.”
“Mi è piaciuto tanto mangiare le torte e i panini insieme ai miei compagni dopo l’ultima partita di Baskin a Rho.”
“Una volta ho segnato con un bel tiro da metà campo e tutti sono stati felici.”

La squadra del Millepiedi  
Jacopo



Nessun commento:

Posta un commento

Per scherzare..

  IO HO MESSO TUTTE LE STAGIONI IN ORDINE ALFABETICO, COSI’ SONO PIU’ ORDINATI, E PURE PURE I GIORNI DELLA SETTIMANA.. 1 AUTUNNO 4 PI...